La Scuola

La scuola dell’Infanzia Emilio Alemagna ha due sezioni eterogenee, in cui sono presenti tre docenti con abilitazione all’insegnamento secondo la normativa attuale, e può ospitare un totale di 56 bambini.

L’organizzazione delle sezioni è un elemento d’importanza fondamentale, poiché l’ambiente influenza l’atteggiamento del bambino nello sviluppo affettivo, sociale e cognitivo. Il bambino infatti, impara dai compagni e dall’adulto, ed ha bisogno di trovare nell’ambiente i mezzi per compiere scoperte e conquiste autonome. L’organizzazione delle sezioni è quindi il risultato di scelte educative attente e consapevoli, fondate su esperienze, riflessioni, raffronti con altre realtà; si è così potuto creato un ambiente caldo e accogliente. La sezione non deve essere intesa come un semplice contenitore con la classica divisione per età, ma essa costituisce una precisa risorsa educativa e relazionale.

Soldati di legno in barca di plastica

Sezioni e Spazi

La sezione è lo spazio di riferimento per i bambini, i genitori e le docenti ed è uno spazio fisico e affettivo perché ricco di relazioni.

All’interno delle sezioni si svolgono le attività organizzate: il saluto, il calendario, le presenze, lavori inerenti i progetti, le attività libere: il gioco, la lettura di libri, il disegno. Nel tempo di compresenza delle insegnanti, i bambini vengono divisi in sottogruppi a rotazione per permettere interventi più mirati a secondo delle esigenze. Questa modalità permette di creare relazioni significative tra insegnante-bambino e tra bambino-bambino.

Le insegnanti hanno strutturato degli spazi all’interno delle sezioni, curandone l’allestimento, i materiali e le modalità d’azione. Gli ambienti così creati permettono di valorizzare il gioco che costituisce in queste età, una risorsa privilegiata d’apprendimento e di relazione. Il gioco, infatti, favorisce rapporti attivi e creativi sul terreno sia cognitivo che relazionale, consente al bambino di trasformare la realtà secondo le sue esigenze interiori, di realizzare le sue potenzialità, di rivelarsi a se stesso e agli altri in una molteplicità di aspetti, di desideri e di funzioni. L'insegnante, evitando facili improvvisazioni, invia al bambino, attraverso la ricchezza e la varietà delle offerte e delle proposte di gioco, una pluralità di messaggi e di stimolazioni utili all'attività didattica nei diversi campi d’esperienza.

Altri spazi sono previsti all’esterno delle sezioni:

  •  salone: utilizzato per gioco, svolgimento feste, psicomotricità, canto...

  •  camera: zona dedicata alla nanna per i più piccoli

  •  ampio giardino: attrezzato con scivoli, altalene, sabbionaia, casette, giochi vari.

Alcune attività interne svolte oltre il lavoro di sezione sono:
 

  • Progetto educazione religiosa

  • Progetto propedeutica lingua inglese

  • Progetto avvicinamento alla lingua inglese

  • Progetto minibasket (per i bambini/e di 5 anni)

  • Progetto atelier d'arte

  • Progetto psicomotricità

Le attività esterne comprendono:
 

  • propedeutica musicale presso il CFM (Centro di Formazione Musicale) di Barasso con docenti specializzati in educazione musicale

  • acquaticità presso la piscina Robur et Fides di Varese (per i più grandi)

  • uscite sul territorio alla scoperta delle varie realtà che ci circondano.

Il pasto, preparato da una cuoca con cucina interna e menù approvato dalla ATS Insubria (ex-ASL) di Varese con ingredienti freschi, è composto di:
 

  • Primo

  • Secondo e contorno

  • Frutta o dolce

  • Acqua e pane

Per sviluppare il senso di appartenenza alla comunità la Scuola collabora con:

La continuità educativa è molto importante e segue i processi di sviluppo d’ogni bambino in modo organico ed armonico e dovrebbe essere il più lineare possibile per garantire, in ogni momento, la serenità dell’apprendimento. Tutto ciò è possibile se la famiglia e tutti gli educatori hanno un obiettivo comune: il benessere e la crescita del bambino, quindi collaborano per raggiungerlo, dialogando e confrontandosi tra loro.

Per questo prestiamo attenzione sia alla continuità in senso orizzontale, che si realizza attraverso una sinergia tra scuola, famiglia e territorio, che alla continuità verticale che richiede il raccordo tra gli enti di formazione (asilo nido – scuola dell’infanzia- scuola primaria ).

La continuità orizzontale avviene con:

  • colloqui individuali

  • assemblee di scuola


La continuità verticale con il nido di Barasso gestito dalla Cooperativa Sociale l'Albero di Melem avviene tramite:

  • colloqui tra educatrici del nido e insegnanti della scuola dell’infanzia

  • i bambini del nido vengono con le loro educatrici nella nostra scuola e partecipano ad attività strutturate per loro

  • partecipazione ad un open day dei bambini che frequenteranno la nostra scuola

  • colloqui con i genitori

  • presentazione dei bambini da parte delle educatrici del nido durante un colloquio con le insegnanti della scuola dell’infanzia


La continuità verticale con la scuola primaria avviene tramite:

  • laboratori concordati presso le scuole primarie di Luvinate e Comerio

  • nel corso di un colloquio i bambini vengono presentati alle insegnanti della scuola primaria

Costi e informazioni

L’iscrizione alla scuola avviene con la presentazione dei seguenti documenti che trovate nell'area Download & Moduli del sito: 

  • Regolamento Interno

  • Domanda di Iscrizione

  • Delega ad accompagnare

  • Informativa Privacy


L’inizio delle attività è fissato per il giorno 1 settembre 2021 mentre la chiusura delle lezioni è fissata per il 30 giugno 2022. (Nel mese di luglio 2022 sarà organizzata la Sezione Estiva)

L’importo delle rette di frequenza è fissato dal Consiglio di Amministrazione su base annua e viene corrisposto in 10 mensilità così costituite:

  • Quota fissa mensile (da corrispondere anche in caso di mancata frequenza) €. 115,00

  • Quota fissa mensile ridotta in caso di secondo figlio/a frequentante - applicata sulla seconda retta (da corrispondere anche in caso di mancata frequenza) €. 90,00

  • Quota per il pasto giornaliero (da versare solo se consumato nei giorni di frequenza) €. 4,85


​All'atto dell'iscrizione è previsto il pagamento di una quota fissa non rimborsabile di €. 50,00

La Scuola offre un servizio di preasilo e postasilo che copre gli orari dalle 7:30 alle 9:00 del mattino e dalle 16:00 alle 17:30 del pomeriggio.

 

Tali servizi sono a pagamento solo in caso di fruizione con i seguenti costi:

  • Quota mensile preasilo:         €. 28,00

  • Quota mensile postasilo:        €. 28,00

  • Quota mensile ridotta preasilo e postasilo in caso di fruizione di entrambi i servizi:    €. 50,00

  • Quota giornaliera preasilo e postasilo per ogni servizio usufruito:      €. 2,00


Tutti gli importi saranno fatturati mensilmente in base all’effettivo utilizzo dei relativi servizi (tranne la quota fissa dovuta anche in caso di mancata frequenza) e per tutti i 10 mesi dell’anno scolastico. A tali importi è da aggiungere l’imposta di bollo, assolta in modo virtuale dalla scuola, attualmente fissata in € 2,00, apposta su ogni fattura mensile emessa (ad esclusione della quota di iscrizione esente da imposta)​.

L’inserimento dei bambini avviene con un primo incontro nel mese di giugno al quale sono invitati i bambini e i loro genitori per conoscere l’ambiente scuola, le insegnanti, giocare con gli altri bambini già presenti nella scuola dell’infanzia. L’inserimento vero e proprio avviene a settembre con un ingresso graduale dei piccoli accompagnati preferibilmente da un genitore, divisi in gruppi e con tempi brevi di permanenza. Questa modalità permette al bambino un adattamento graduale al nuovo ambiente, facilitando una progressiva conquista dell’autonomia personale e sociale. Con il tempo la durata di permanenza nella scuola viene gradualmente aumentata fino alla conquista dell’orario a tempo pieno.

Il tempo scuola è importante sia per il bambino sia per le famiglie e le insegnanti, a tale scopo sono previsti colloqui individuali con i genitori strutturati in due momenti dell’anno ma che possono anche avvenire durante il percorso scolastico per rispondere ad esigenze specifiche, assemblee con i genitori per presentare la scuola, eleggere i rappresentati di classe, verificare il percorso didattico, organizzare eventi.

Su proposta della scuola o su richiesta delle famiglie possono essere organizzati incontri con esperti in problematiche dell’età evolutiva.

L’osservazione è lo strumento che le insegnanti utilizzano per la progettazione delle attività da proporre ai bambini.

La verifica e la valutazione della progettazione si basano sull’osservazione delle esigenze dei bambini e delle loro risposte ad un’ attività proposta ciò è utile per modificare il percorso o sostenerlo.

Gli strumenti che vengono utilizzati  per verificare e valutare il percorso sono:

  • la compilazione periodica delle unità d’apprendimento

  • le discussioni formative durante i collegi docenti

  • i colloqui con i genitori

  • le assemblee di scuola

  • la compilazione di un “diario di bordo” dove vengono annotati appunti su fatti particolari osservati durante l'attività quotidiana

  • la raccolta, durante i tre anni, di materiale che documenta il percorso del bambino, utile alla compilazione di un portfolio delle competenze, strumento non più obbligatorio, ma ritenuto valido dalle insegnanti

Il personale è tenuto a partecipare a corsi di formazione e aggiornamento promossi da enti accreditati presso il MIUR   su temi che riguardano l'essere scuola dell'infanzia oltre al mantenimento dell'abilitazione all'insegnamento IRC.

Inserimento 
Osservazione, verifica e valutazione
Formazione del personale
FS-PTOF.png

P.T.O.F.

Piano Triennale

dell'Offerta Formativa

2019-2022

Scatola di pastelli

Progetto

educativo-didattico

Progetto per

l'a.s. 2020-2021

La firma di un contratto

Organi Collegiali

Funzioni e composizione

degli Organi Collegiali

della nostra Scuola