Piano COVID post emergenza


Come noto, con il decreto-legge 24 dicembre 2021, n. 221, convertito con modificazioni dalla legge 18 febbraio 2022, n. 11, lo stato di emergenza dichiarato con deliberazione del Consiglio dei Ministri 31 gennaio 2020 è stato prorogato fino al 31 marzo 2022. Alla scadenza di tale termine, non è stato disposto alcun ulteriore differimento. In considerazione della cessazione dello stato di emergenza, il recente decreto-legge 24 marzo 2022, n. 24, ha definito, anche con riferimento all’ambito scolastico, disposizioni urgenti per il graduale superamento delle misure di contrasto alla diffusione dell'epidemia da COVID-19. Nella circolare allegata si dettaglia il piano scuola nel periodo post emergenziale dal rientro delle vacanze di Pasqua fino al termine dell'a.s. 2021-2022.

Le principali norme sono qui riassunte:

  • permane l’obbligo di rimanere al proprio domicilio in presenza di temperatura oltre i 37.5° o altri sintomi simil-influenzali e di contattare il proprio medico di famiglia;

  • permane il divieto di fare ingresso o di poter permanere nei locali scolastici laddove, anche successivamente all’ingresso, sussistano le condizioni di pericolo (sintomi simil-influenzali, temperatura oltre 37.5°, provenienza da zone a rischio o contatto con persone positive al virus nei 14 giorni precedenti, etc.) stabilite dalle Autorità Sanitarie competenti;

  • decade l’obbligatorietà della divisione in gruppi definiti (bolle);

  • ingressi e uscite: si chiede di continuare con la modalità che un solo accompagnatore potrà accompagnare il minore, munito obbligatoriamente di mascherina chirurgica o FFP2 in base alla propria condizione personale;

  • all’ingresso dovrà provvedere alla sanificazione delle mani, con le soluzioni idroalcoliche messe a disposizione dalla scuola, per se stesso e per il minore accompagnato;

  • verranno rimosse dal salone di ingresso le attuali barriere e gli armadietti saranno riposizionati nelle normali posizioni;

  • fino alla durata in vigore del presente piano è SOSPESO l’uso del grembiule;

  • il genitore (o accompagnatore) NON potrà comunque accedere alle aule;

  • i servizi di pre e post asilo si svolgeranno in un unico gruppo;

  • tutti coloro che accederanno alla scuola non appartenenti alle categorie personale, collaboratori, genitori e bambini dovranno essere registrati su apposito registro indicando dati anagrafici, recapiti telefonici, data di ingresso, ora di ingresso e ora di uscita;

  • non è più prevista la misurazione della temperatura in ingresso, ci si affida al buon senso dei genitori nel monitore eventuali sintomi nei bambini/e;

  • Sono ristabiliti gli orari curricolari previsti dal PTOF. Si richiede ai genitori (o accompagnatori) il RISPETTO TASSATIVO dei seguenti orari:

Preasilo dalle ore 7.30 alle ore 9.00

Entrata dalle ore 9.00 alle ore 9.15

1° uscita dalle ore 13.00 alle ore 13.30

Uscita dalle ore 15.45 alle ore 16.00

Postasilo dalle ore 16.00 alle ore 17.30

  • uso DPI:

  • Bambini: NON è previsto dalle disposizioni ministeriali l’uso della mascherina; Personale docente: in assenza di casi o fino a 4 casi di positività tra gli alunni/alunne della propria sezione OBBLIGO di mascherina chirurgica, in presenza di almeno quattro casi di positività tra le alunne e gli alunni nella stessa sezione OBBLIGO di mascherina FFP2 per DIECI GIORNI dall’ultimo contatto; Personale non docente: OBBLIGO mascherina chirurgica; Genitori: uso mascherina chirurgica (o di maggior protezione) al momento dell’ingresso nei locali della Scuola fino al termine dell’anno scolastico;

  • fino al 30 aprile si potrà accedere alle istituzioni scolastiche solo esibendo il green pass cosiddetto ‘base’ (vaccinazione, guarigione o test). Continuerà fino a tale data la verifica dello stesso, dal 1 maggio 2022, salvo modifiche normative, esso non sarà più verificato.

Per quanto riguarda la gestione dei casi di positività:

  • fino a tre casi di positività accertati tra gli alunni presenti nella sezione

  • attività didattica: prosegue per tutti in presenza;

  • misura sanitaria: utilizzo di dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo chirurgico per il personale (è ammesso l’uso di dispositivi di protezione superiore)

  • da 4 o più casi di positività accertati tra gli alunni presenti nella sezione

  • attività didattica: prosegue per tutti in presenza;

  • misura sanitaria:

  • se asintomatico: nessuna azione necessaria

  • se sintomatico: è fatto comunque obbligo di effettuare un test antigenico rapido o molecolare, anche in centri privati a ciò abilitati, o un test antigenico autosomministrato per la rilevazione dell'antigene SARS-CoV-2. In questi casi la famiglia è tenuta ad informare la scuola per il tramite della Segreteria dell’esecuzione del tampone inviandone poi l’esito alla Segreteria. In caso di utilizzo del test antigenico autosomministrato l'esito negativo è attestato tramite l’autocertificazione scaricabile dal sito della scuola nella sezione Download e Moduli

Riammissione inseguito a positività:

Rientro mediante esibizione dell’esito negativo del test antigenico rapido o molecolare, effettuato anche in centri privati a ciò abilitati (senza certificazione medica di guarigione). In caso di positività conclamata NON è ammesso il test autosomministrato.

Rientro per assenza non dovuta a infezione da SARS-CoV-2:

Decadono le precedenti modulistiche, occorrerà compilare il nuovo modulo semplificato, disponibile qui sotto, nell’area Download e Moduli o in ingresso.


piano scuola post emergenza
.pdf
Download PDF • 1.22MB

modulo rientro assenze non riconducibili a COVID-19
.pdf
Download PDF • 1.08MB

0 commenti

Post recenti

Mostra tutti